Con una mappa e l’aiuto di tre personaggi si dovrà sconfiggere lo stregone Antares. Si potrà partecipare alla nuova attività i sabati e le domeniche di agosto e settembre

Alla Città della Domenica è pronta a partire la nuova attrazione per la stagione estiva che permetterà a bambini e famiglie di vivere emozionanti avventure. Si chiama ‘Adventure game’ ed è un’attività da fare in gruppo procedendo per tappe, a metà strada tra l’orienteering della caccia al tesoro e la creatività del gioco di ruolo.

“Il nostro ‘Adventure game’ – ha commentato Alessandro Guidi, direttore del parco Città della Domenica – è pensato per dare la possibilità ai bambini, che sono sempre più attratti dai giochi virtuali, di vivere direttamente un’avventura che ne riprende alcune caratteristiche ma consente di sviluppare la fantasia e l’ingegno essendo loro in prima persona i protagonisti”.

Ed infatti i partecipanti, che si trasformeranno negli eroi della storia, andranno alla ricerca della gemma del cuore che otterranno dopo aver sconfitto lo stregone Antares: con l’aiuto di una mappa di antica pergamena procederanno nel percorso grazie a suggerimenti e indizi.
Sul loro cammino incontreranno tre personaggi, ognuno custode di una gemma, che aiuteranno i concorrenti a procedere nell’avventura raccontando storie, proponendo attività e prove da affrontare.
Una volta collezionate tutte le gemme si potrà affrontare Antares e sconfiggerlo, ottenendo così la gemma del cuore.

“’Adventure Game’ – ha spiegato Alessandro Guidi – è una attività cooperativa e interattiva ideata per tutta la famiglia: grandi e piccoli dovranno unire abilità e conoscenze riscoprendo il piacere di stare insieme ma in un modo nuovo”.

È possibile partecipare al gioco tutti i sabati e le domeniche mattina di agosto e settembre con inizio alle 10 e fine alle 15: si potranno incontrare i personaggi dalle 10.30 alle 14 e affrontare Antares per l’ultima volta alle 15.
Chi non riesce a ultimare il gioco potrà finire l’avventura tornando al parco e ricominciando da dove si è interrotto.

Per partecipare non è necessaria la prenotazione.

“Il parco – ha concluso Alessandro Guidi – anche nel consentire lo svolgersi di questa nuova attività è attento alle misure di sicurezza e di distanziamento sociale in vigore”.